Marco Visconti

«Ambienti puliti, tutto nuovo e moderno, ben accessoriato. E veramente a due passi dalla spiaggia. Si trova nella parte dove la spiaggia è libera, ma se preferite i lidi attrezzati sono abbastanza vicini da poterli raggiungere a piedi. Insomma, tutto esattamente come da descrizione. E per qualunque e dico proprio qualunque problema o necessità, i proprietari si fanno in quattro per aiutarvi, persone squisite e molto disponibili. Consigliatissimo.»
Casa Vacanze La Baia Apartments Torre Lapillo Foto

La Baia Apartments

La Baia Apartments, nuovissima struttura a Torre Lapillo è composta da otto bellissime case vacanza. Richiamando sempre il nostro meraviglioso mare i nomi di questi piccoli appartamentini sono GRANCHIO, ARAGOSTA, PAGURO, SEPPIA, MEDUSA, STELLA MARINA, CAVALLUCCIO MARINO e DATTERO.

Tutti diversi tra loro ma con un unico filo conduttore, il colore che segue le sfumature del cielo e del mare. Le case vacanza sono di varie tipologie, ci sono appartamenti che possono ospitare 2 persone e case più grandi in cui hanno la possibilità di convivere, ognuno con i propri spazi e la propria indipendenza, 6 adulti.

In un meraviglioso giardino dotato di tutti i servizi, zone relax, docce esterne, barbecue, zona lavanderia con lavatrici e pilozza  in ceramica, ogni casa vacanze ha il suo spazio esterno privato arredato con tavolo e sedie da giardino.

Casa Vacanze L'insenatura Torre Lapillo Foto

L’Insenatura Casa Vacanze

L’Insenatura Casa Vacanze è composta da cinque Case Vacanza a Torre Lapillo, piccola e meravigliosa frazione di Porto Cesareo. I nostri appartamenti sono divisi in 2 strutture vicine tra loro, una a 15 metri dalla splendida spiaggia di Torre Lapillo composta da CONCHIGLIA e CORALLO ed una a 50 metri che al suo interno è divisa in RICCIO, OSTRICA e POLPO.

Le Case Vacanza sono nel pieno centro del paese ma allo stesso tempo al riparo dal caos che caratterizza le zone balneari nei periodi estivi. L’Insenatura Casa Vacanze è una struttura moderna in cui nulla è stato lasciato al caso, ogni particolare è stato studiato per garantivi un soggiorno all’insegna del relax e della comodità. Tutti i principali servizi e le più belle attrazioni sono a pochi passi a piedi in modo da rendere non necessario l’utilizzo dell’auto.

Relax e tranquillità

Locale curato e ristrutturato, la cucina aveva tutti gli utensili e le padelle, tutto nuovo, presente l’aria condizionata in cucina, bagno ordinato e moderno, posizione comoda, 30 secondi a piedi e ti ritrovi sulla spiaggia di torre lapillo(spiaggia pulita e mare limpido). Ritorneremo sicuramente in questa struttura, i proprietari gentili e disponibili, consigliato a tutti quelli che vogliono rilassarsi e staccare la spina.

Molto carino

Ambienti puliti, tutto nuovo e moderno, ben accessoriato. E veramente a due passi dalla spiaggia. Si trova nella parte dove la spiaggia è libera, ma se preferite i lidi attrezzati sono abbastanza vicini da poterli raggiungere a piedi. Insomma, tutto esattamente come da descrizione. E per qualunque e dico proprio qualunque problema o necessità, i proprietari si fanno in quattro per aiutarvi, persone squisite e molto disponibili. Consigliatissimo.

Porto Cesareo

Cenni storici

Conosciuta come l’antica Portus Sasinae, fu fondata dagli abitanti di Saseno, piccola isola vicino Valona, in Albania. Questi apparvero sulle coste Ioniche, prima del V secolo a.C e si fecero conoscere per l’intraprendenza nella pesca e nel commercio. Sulle coste del paese, sbarcarono dapprima i Micenei, che vennero ricordati per i manufatti portati dalla patria, in particolare vasi con motivi dipinti. Successivamente vi si stabilirono i Messapi, i quali, provenendo probabilmente dall’Iliria (l’attuale Albania) si erano stanziati su tutto il territorio pugliese, intorno all’ VIII secolo a.C. Tale presenza viene testimoniata da 4 pilastri di pietra, simboli religiosi, presso i quali venivano fatte offerte alla divinità. Nel periodo Romano, Sasina scomparve, probabilmente distrutta dai Gallipolini, che la vedevano rivale nei traffici pescherecci e che volevano impadronirsi del suo porto (La data precisa della distruzione non risulta documentata, probabilmente è da ascrivere intorno al 200-300 d.C. ). Qualche secolo dopo, fu chiamata Cesaria, dai Greci e, pian piano, il piccolo nucleo si espanse. Nel Medioevo la troviamo possedimento di Nardò, più tardi passò nei possedimenti del conte di Lecce, Antonio Orsini. Agli inizi del Novecento fu bonificato integralmente l’entroterra agricolo. Nel 1966 è stata fondata la Stazione di Biologia Marina, acquisita nel 1977 dall’Università di Lecce e gestita, dal 1980, da un comitato di cui fa parte anche il Comune di Porto Cesareo. Dal 1974, un referendum ha sancito la sua autonomia da Nardò, diventando così un comune autonomo. Negli ultimi decenni la sua importanza è cresciuta straordinariamente come mercato ittico e soprattutto come attrezzato insediamento turistico.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare accetti il ​​loro utilizzo. Ulteriori informazioni
NEWSLETTER

Iscriviti e riceverai subito un codice coupon pari al 5% di sconto per prenotare un vacanza da noi.

Rispettiamo la tua privacy.